tessuti02_2

Citrosil Home Protection.

Tessuti, tappeti e superfici morbide sono tra i luoghi dove si nascondono più germi e batteri.

Homepage > Dove usarliI Tessuti

IDEALE PER TESSUTI
E SUPERFICI MORBIDE

spray1

SPRAY DISINFETTANTE

Disinfetta tutte le superfici, in particolare tessuti d’arredo e superfici morbide, lasciando un gradevole profumo.

I Tessuti

Decorano, valorizzano gli ambienti e spesso danno un tocco di originalità alla nostra casa… ma sono anche uno dei luoghi in cui acari e germi si annidano più facilmente. Complice uno sporco meno visibile rispetto ad altri luoghi della casa, siamo anche meno propense a pulirli… niente di più sbagliato!

Leggi la nostra guida su come pulire i diversi tessuti d’arredo e superfici morbide

mouse2

dove_puoi_tessutii

Prima di tutto, come per ogni ambiente della casa, anche per i tessuti d’arredo vale la regola che distingue la pulizia ordinaria dalla pulizia straordinaria.

La polvere è il principale “imputato” di quel colorito spento sui divani & co. tipico di quando la polvere si deposita.

Il metodo migliore per rimuoverla è passare l’aspirapolvere una volta alla settimana, insistendo in particolare sulla parte alta dello schienale e sui braccioli dove la polvere si accumula maggiormente. In alternativa puoi passare una spazzola morbida (come quella che si usa per gli abiti), sempre nel verso del tessuto.
Se vuoi una soluzione pratica e veloce, utilizza un disinfettante spray per superfici morbide: in questo modo disinfetterai in profondità i tessuti, eliminando germi e batteri. Inoltre, eliminerai i cattivi odori di cui spesso si impregnano i tessuti d’arredo e lascerai un buon profumo in tutta la casa!
Ultimo consiglio: ricordati di aerare spesso tutti gli ambienti per ridurre l’umidità, che favorisce la diffusione di acari e muffe.

Una volta all’anno, preferibilmente in primavera, sfodera i rivestimenti di divani, poltrone, letti e lavali. Se è la prima volta che fai questa operazione, leggi l’etichetta riportata sul tessuto per verificare il metodo di pulizia corretto.

Se puoi utilizza la lavatrice; se il codice di pulizia segnala di lavare il tessuto a secco o con un solvente, affidali ad una lavanderia.

dove_puoi_cuscini

Sia per i cuscini d’arredo che per i guanciali del letto valgono le stesse regole di pulizia. Nel caso dei cuscini d’arredo occorrerà in più lavare il rivestimento, che dovrai togliere e lavare seguendo le istruzioni dell’etichetta.

Per quanto riguarda i guanciali e gli interni dei cuscini d’arredo, è opportuno lavarli due volte all’anno. Prima di tutto controlla l’etichetta perché non tutti i cuscini possono essere lavati in lavatrice; in quel caso, come per alcuni cuscini in lattice e per i cuscini in materiale viscoelastico compatto, dovrai procedere con il lavaggio a mano.

I cuscini in piuma d’oca e in fibre sintetiche invece possono essere lavati in lavatrice.
Per un lavaggio completo e per evitare aloni prima di tutto è bene non riempire il cestello della lavatrice: usa preferibilmente detersivo liquido, che penetra meglio nelle fibre. Per i cuscini in piuma d’oca aggiungi nel cestello due palline da tennis in modo da evitare che si formino grumi di piume.
Importante anche la centrifuga, da impostare a 800/900 giri per agevolare l’asciugatura.
L’asciugatura infatti è fondamentale per una corretta pulizia dei cuscini e per evitare la formazione di muffa e cattivi odori: la cosa migliore è stenderli all’aria aperta (meglio quindi scegliere una bella giornata di sole per lavarli) ma non direttamente sotto i raggi del sole. Ogni 3 ore circa girali e scuotili un po’.

Il resto dell’anno puoi prenderti cura dei cuscini passando l’aspirapolvere o il battipanni o utilizzando uno spay disinfettante per tessuti: eliminerai germi e batteri in una mossa, eliminando anche i cattivi odori.

dove_puoi_materassi2

Ad ogni cambio di stagione passa l’aspirapolvere su tutta la superficie del materasso, comprese le parti laterali e il lato inferiore. Se non hai l’aspirapolvere puoi portare il materasso all’esterno e sbatterlo con un battipanni. In ogni caso, portare fuori il materasso è un’operazione che andrebbe sempre fatta: lasciare il materasso al sole per una giornata lo fa “respirare” ed è utile per togliere i cattivi odori.

Tra un cambio di stagione e l’altro, per disinfettare rapidamente il tuo materasso utilizza un disinfettante spray per superfici morbide:  rimuoverai germi e batteri ed eliminerai i cattivi odori.

dove_puoi_tende

Almeno una volta all’anno è necessario lavare le tende: nella maggior parte dei casi puoi utilizzare la lavatrice, scegliendo un programma per capi delicati e utilizzando come temperatura massima 30 o 40 gradi. Riponi con delicatezza le tende nel cestello della lavatrice, e non riempirlo troppo. Usa poco detersivo, escludi la centrifuga o impostala al minimo dei giri. Appendi le tende appena lavate, ancora bagnate e apri le finestre: il peso del tessuto e l’aria corrente faranno asciugare le tende in poco tempo e non avrai necessità di stirarle!

Tra un cambio di stagione e l’altro, applica regolarmente uno spray disinfettante:  avrai tende a prova di batteri e germi e piacevolmente profumate.



ic_tappeti

Per i tappeti valgono sostanzialmente le stesse regole dei rivestimenti dei divani: una volta alla settimana è opportuno passare l’aspirapolvere sul tappeto o usare un battipanni per togliere la polvere in eccesso. È importante utilizzare un aspirapolvere a media velocità per non rischiare di rovinare il tappeto e allentare i nodi.
In caso di tappeti particolarmente delicati – e una volta al mese anche per i tappeti più resistenti – è buona norma passare l’aspirapolvere sul retro del tappeto per togliere polvere e terra.

Spruzzare un disinfettante spray per superfici morbide ti permetterà di disinfettarlo in profondità ed eliminare i cattivi odori.

Una volta all’anno è consigliabile lavare il tappeto; visto la delicatezza, è consigliabile affidarsi ad una lavanderia specializzata.

dove_puoi_passeggini

Fortunatamente, quasi tutti i passeggini attualmente in commercio hanno le parti in tessuto sfoderabili ed è quindi possibile (anzi consigliabile!) lavarli regolarmente. Importante è lavarli a freddo o al massimo a 30 gradi per evitare che si restringano e asciugarli bene, per evitare muffe e cattivi odori.

 

Visto che non è possibile lavare il passeggino tutti i giorni, con uno spray disinfettante per tessuti potrai eliminare germi e batteri lasciando un piacevole profumo.

dove_puoi_peluche

Un paio di volte all’anno i peluche e i giocattoli di stoffa del tuo bambino andrebbero lavati. Mettili in lavatrice con sapone e acqua calda, e a seconda del tipo di peluche, utilizza lo stendino (meglio se all’aria aperta in una bella giornata di sole) oppure l’asciugatrice, inserendo nel caso due palline da tennis per evitare che si formino grumi nell’imbottitura.

Tra un lavaggio e l’altro, utilizza uno spray disinfettante per tessuti: basta spruzzare in maniera uniforme su tutta la superficie finché non sia visibilmente bagnata e lasciare agire 15 minuti.

dove_puoi_sedili

Se non vuoi affidare la tua auto alle cure di un autolavaggio, per pulire i sedili puoi usare uno straccio di cotone. Bagnalo in acqua e pochissima ammoniaca (meglio se profumata!), passalo sui sedili e lascia asciugare.

Per una pulizia “ordinaria” passa l’aspirapolvere, cominciando dal basso e finendo con i sedili.
Infine, usa uno spray disinfettante per superfici morbide: eliminerai germi, batteri e i cattivi odori, regalando un fresco profumo alla tua auto. Lo spray disinfettante è ottimo da usare anche per il seggiolino dell’auto dei tuoi bimbi: hai mai pensato a quanti batteri ci si annidano?